SOS FAMIGLIA

genitoriQuando c’è un bimbo piccolo in famiglia si scopre una nuova dimensione della casa, mai sperimentata prima: il pavimento.

Passati i primi mesi di vita di un bambino, trascorsi fra la culla, il fasciatoio e le braccia protettive di mamma e papà, si comincia a pensare che il bambino possa stare un pochino per conto suo, a guardarsi  intorno, nel seggiolino o nell’ovetto. Da questa posizione guarda gli adulti che si muovono intorno a lui e gli parlano o gli sorridono; dopo qualche tempo incomincia a tenere in mano un oggetto, un piccolo e morbido sonaglio, ad esempio.

Ma ben presto anche questo non basta più perché il bambino incomincia ad aver bisogno di muoversi più liberamente, di fare nuove esperienze, per iniziare a rotolarsi, scoprire i suoi piedini e lo spazio intorno a sé.

Un bel tappeto sul pavimento è il modo migliore per iniziare un nuovo percorso che porterà il bambino a scoprire le risorse del suo corpo e la sua capacità di muoversi nello spazio. E’ un’esperienza importante: l’opportunità di muoversi liberamente permette alle naturali tappe dello sviluppo motorio (come sgambettare, rotolare, sollevare il capo e le spalle, stare seduto e poi carponi) di svolgersi spontaneamente, secondo i tempi naturali del bambino.

Sedersi per terra accanto a lui, tenere a portata di mano un bel cesto con tanti sonagli morbidi e colorati può essere un buon modo per trascorrere del tempo insieme, ma nello stesso tempo anche per  favorire l’autonomia del vostro bambino.

Dott. Tina Isacco

pedagogista

Share

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>