Mentre mamma e papà sono a lavoro…

di Sara, Asilo Nido “Fiamme Gialle”

Ciao a tutti, mi chiamo Sara e lavoro nel micronido”Fiamme Gialle” da tre anni. Mi piacerebbe descrivervi un po’ la mia giornata  per farvi partecipi di quello succede quando voi siete a lavoro.

La mia giornata al nido comincia alle 7:15. Prima dell’arrivo dei bimbi, mi preparo e predispongo al meglio gli spazi per le attività che ho intenzione di far svolgere ai bambini in quel giorno. Dalle 7:30, insieme agli altri educatori, iniziamo ad accogliere i bambini in asilo, mentre i genitori ci riferiscono lo stato di salute ed eventuali bisogni specifici dei propri figli. Quando tutti i bambini della mia sezione (piccoli medi), sono arrivati, ci salutiamo cantando insieme la “canzone del Buongiorno”, come da routine giornaliera (attività per dare loro la possibilità di conoscersi meglio augurandosi buona giornata), diamo il cibo al pesciolino rosso, di nome Lino, e l’acqua alla piantina sul davanzale. Tutto questo prima di fare colazione, altro momento importante di relazione e condivisione.

Alle 9:30 la cuoca ci porta in aula frutta fresca di stagione frullata. Dopo la colazione, alcuni di loro ( i più piccoli), fanno un riposino, mentre gli altri iniziano le varie attività divisi per gruppi, ad esempio in questi giorni, basandomi sulla fascia d’età dei bambini inseriti, ho proposto loro il percorso sensoriale-sonoro con l’utilizzo di vari strumenti sonori (il campanello, la trombetta, ecc…), il percorso sensoriale-olfattivo, usando dei sacchetti contenenti diverse spezie e, infine, il percorso tattile-colorato creato con del cartoncino posizionato a terra per dare loro la possibilità di colorarlo gattonandoci sopra.

Dopo esserci divertiti, invito tutti i bambini, anche quelli appena svegliati, in bagno per lavarli e cambiarli. Approfitto di questo momento per esplorare  l’acqua e il sapone e il tutto per loro diventa un gioco di bolle. Intorno alle 11:00 preparo la tavola per il pranzo. I bambini li dispongo in modo che ad ogni tavolo siano seduti i più autonomi in grado  di mangiare col doppio cucchiaio. Questa disposizione viene utilizzata allo scopo di stimolare i più piccoli a mangiare da soli per imitazione.

Dopo pranzo porto i bambini sul tappeto morbido, dove possono rilassarsi un po’…. e intorno alle 12:30 andiamo nella stanza del sonno, dove ci abbandoniamo sui lettini tra baci e carezze.

Al risveglio facciamo merenda e usciamo in giardino se è una bella giornata o restiamo in classe aspettando il Vostro arrivo!

Share

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>