Le cuoche dicono…

Gli articoli delle cuoche degli asili Esperia Crescere Insieme.

Le Palline al Pomodoro

Ricette-gustose-bambiniBuongiorno a tutti, eccomi di nuovo con voi, sono Ilaria, o meglio come mi chiamano i miei bimbi: “Iaia pappa“!
Con piacere torno a chiaccherare con voi visto che è un po’ di tempo che ciò non avviene! Siamo giunti a metà anno educativo e l’andamento scolastico è molto positivo, i nuovi bimbi si sono inseriti egregiamente nelle sezioni d’appartenenza e i “lattanti” ormai non lo sono quasi più visto che più di qualcuno sta iniziando a mangiare da “grande”! Con soddisfazione vedo i miei “cuccioli” gustare con appetito tutto ciò che quotidianamente propongo e le richieste di un ricettario da poter consultare anche a casa, aumentano; quindi anche oggi vi descriverò in breve un “piatto”semplice, nutriente e gustoso: “Le Palline al pomodoro”.

Ingredienti:

  • ricotta
  • spinaci
  • uova
  • parmigiano
  • pomodori,
  • basilico
  • farina
  • sale q/b.

 

Procedimento:
Dopo aver mondato, lessato e ben strizzato gli spinaci, porli in una terrina e aggiungere la ricotta, le uova, il parmigiano e il sale; amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto consistente ed omogeneo; formare delle palline e passarle nella farina stando attenti a ricoprirle interamente, quando saranno tutte pronte, tuffarle in acqua bollente precedentemente salata. Lasciarle cuocere finchè non riaffiorano in superficie e condirle con una salsa al pomodoro e basilico fresco…servire calde! Ibimbi le gradiranno sicuramente mangiando volentieri anche gli spinaci! Buon appetito!

Iaia

Share

Spugne di ragno

Ciao a tutti vi ricordate di me?? Mariangela nuova cuoca dell’asilo Crescere Insieme di Via Roiti !!!!!!

I genitori che hanno saputo del cambiamento mi hanno accettata con piacere, in molti mi chiedono le ricette, i piu’ golosi quelle dei dolci, tante mamme quelle giornaliere per riproporle poi a casa. Ma ora parliamo della festa di halloween.

Che bella !!!!!!

Con tante streghette, zucche, scheletri, pipistrelli e perchè no anche ghostbuster, l’acchiappa fantasmi per eccellenza!!!!!

Tanta musica giochi, scherzetti e dolcetti.

Meravigliosi i miei bimbi!!!!!

E a pranzo il menu’ stregato creato per l’occasione

Riso alla zucca mostruosa

Ricotta al latte di pipistrello

E per merenda le buonissime Spugne di ragno ……… fatte assaggiare per ultimo anche ai genitori…..!!!!!!!

La ricetta??? Eccola….. alla prossima FESTA GOLOSA!!!!!!!

 

ricetta muffin ragno halloweenSpugne di Ragno (camille)

2 uova: 1 rosso e 1 tuorlo

200gr. Zucchero

250gr. Carote

1\2 bustina di lievito per dolci

1 bustina di vanillina

180gr di farina

50gr. Fecola di patate

130gr. Olio di semi

Share

Maggio, mese di bilanci e di pappe

prima-pappaEccomi ancora con voi per una piacevole chiacchierata. Siamo giunti a maggio e quindi anche la bimba più piccola dei lattanti ha compiuto un anno…penso a loro e ai progressi che hanno compiuto. Per i piccoli non devo più preparare “pappette” una diversa dall’altra(a parte i piccoli intolleranti, naturalmente), né usare formati di pasta più piccola, né tantomeno omogenizzati. Ormai mangiano da “grandi” e sono anche molto soddisfatti, lo si capisce dall’impegno che mettono nel portare le posate alla bocca, dal modo corretto con cui tengono il bicchiere per bere e dai visini gioiosi che mostrano tutto il loro gradimento per il cibo!

Credo che questo sia il risultato di un’ottima collaborazione tra me che cucino, le educatrici(altamente qualificate e sempre attente nell’insegnare ai loro piccoli a “fare da soli”) e i genitori sempre disponibili a seguire a casa la linea di condotta praticata al nido! Che dire poi dei “bimbi medi”? Loro ormai apparecchiano e sparecchiano a turno egregiamente, sporzionando il primo e chiedendo sempre a gran
voce il bis e il parmigiano. Infine i “grandi”, loro sono pronti per la scuola materna e,ogni giorno,hanno sempre una richiesta in merito alle pietanze proposte nel menù, alle volte ho l’impressione che vorrebbero
sostituirsi alla dietista! E’ meraviglioso lavorare per loro perché quotidianamente mi donano amore e sorrisi come quando gli porto il pranzo e loro felici,sollevando le braccia,al mio: «Bimbi vi voglio tanto…» e loro mi rispondono in coro: «Beneeee!» e poi mi tirano i bacini.
Si, è proprio stupendo «Crescere insieme».

Iaia pappa

Share

Il Ciambellone alle pere

piatto-pronto-coltello-tovagliolo-verde_dettaglio_ricette_slider_grande3Che bello, al mattino, mentre sto mettendo in moto la cucina, sentire i bimbi che arrivano e gioiosamente mi chiamano, non solo per salutarmi, ma anche per chiedermi un “bicotto”….e poi, quando l’hanno ottenuto, vederli sorridere, tirare bacini e correre traballanti dalle educatrici nelle sezioni! I dolci rappresentano sempre una coccola per grandi e piccini e quindi anche oggi voglio suggerirvi una ricetta “golosa” ottima per la merenda o per la colazione: il ciambellone alle pere.

INGREDIENTI:

  • 4 uova intere
  • 300 gr. di zucchero
  • lievito per dolci
  • 1/2 bicchiere d’olio ex. d’oliva
  • una tazza di succo di frutta alla pera
  • farina necessaria per ottenere un impasto cremoso.

Sgusciate le uova in una terrina e mescolando accuratamente con una frusta manuale o elettrica, inserite progressivamente uno alla volta tutti gli ingredienti;imburrate e infarinate una teglia da forno che,preferibilmente, sia circolare e con il buco centrale,versatevi il composto ottenuto e lasciate cuocere in forno preriscaldato a 180° per 40° min.

BUON APPETITO!!!

Share

Pane, amore e ricette speciali…

di Cristina Proietti,  asilo Monsignor Antonino Spina.

Ciao a tutti da Cristina,

asili nido romadiamo il benvenuto a questo 2013 e ai nostri cuccioli che sono tornati dopo un lungo periodo di vacanza inaspettatamente più felici che mai.

Perchè inaspettatamente? beh si sa i bambini quando sono a casa per un bel periodo a contatto con i genitori difficilmente rientrano in asilo contenti.

Questa è una delle cose belle accadute in questo inizio anno, merito del nostro staff educativo che ogni giorno si impegna con dedizione.

Un’altra delle cose belle accadute riguarda una bambina della sezione dei grandi: qualche giorno fa ho incontrato la mamma nel corridoio dell’asilo, e con soddisfazione mi ha informata che finalmente la figlia è riuscita a superare le sue difficoltà con il cibo e mi ha chiesto quale fossero le ricette speciali che usavo.

Sorridendo gli dissi che le mie ricette erano segrete, così me ne tornai in cucina pensando al segreto delle mie ricette…frutto della passione, amore ed allegria.

Un saluto.

Share

Biscotti leggeri della Befana

di Iaia, Asilo Ministero della Difesa

La befana è appena andata via lasciando nelle nostre abitazioni una copiosa quantità di dolci e nei nostri cuori, la nostalgia per le feste appena trascorse…
Si comincia di nuovo con i ritmi frenetici e i mille impegni…un unico pensiero però affolla la nostra mente la mattina mentre ci guardiamo allo specchio o mentre infiliamo con difficoltà un bel paio di pantaloni che ci piace tanto:”da domani mi metto a dieta!”….
Bene, vi aiuterò in questo proposito suggerendovi una semplice ricetta che vi consentirà di prepararvi dei biscotti molto “leggeri” ottimi sia per la prima colazione che per un qualsiasi spuntino! Sono ottimali per tutti perché non contengono né burro né latte, ma solo una minima quantità d’olio d’oliva e quindi sono adatti anche agli intolleranti al lattosio e particolarmente graditi ai vostri bimbi che li apprezzano molto a merenda con il latte o con il the.
Carta e penna:
procuratevi 3 uova-una bustina di lievito per dolci
gr. 175 di zucchero
due dita d’olio ex. d’oliva
farina necessaria per comporre un impasto morbido.
Ponete le uova intere in una ciotola, aggiungete lo zucchero e via via tutti gli altri ingredienti avendo cura di mescolare con attenzione; quando avrete realizzato un impasto molto morbido, formate 5 filoncini e disponeteli in una teglia, infornateli ad una temperature di 180° e lasciateli cuocere per 30 min.; quando li avrete sfornati, tagliate i filoncini a forma di “tozzetti” e rimetteteli in forno per altri 10 min.
I vostri biscotti leggeri sono pronti!
Se invece non avete problemi di linea e siete dei golosoni,potrete aggiungere all’impasto delle gocce di cioccolato fondente o frutta secca! Ricordate che la prima colazione è importante anche per la riuscita di una buona dieta e poi nei nostri nidi, l’alimentazione è SANA-CORRETTA-BILANCIATA quindi…buon appetito, alla prossima. Iaia

L’asilo “Sottotenente M.C. Luinetti” è su Google+

Share

La ricetta del giorno: sformato di pesce con finocchi

Buongiorno,eccomi di nuovo con voi,sono sempre io: Iaia…la volta precedente vi ho proposto un primo piatto, oggi invece vorrei suggerirvi un secondo facile e gustoso che i piccoli del mio nido apprezzano molto: LO SFORMATO DI PESCE CON FINOCCHI!!!

Mondate il pesce (nasello-halibut-sogliola) e lessatelo, eseguite la medesima operazione con i finocchi, sminuzzate il tutto e ponetelo in una ciotola aggiungendo: sale(qb), uova e parmigiano; a questo punto amalgamate con cura e, dopo aver foderato una teglia con della carta forno, distribuitevi il composto ottenuto cospargendo la superficie con del parmigiano grattugiato;portate il forno a 220° e cuocete per circa mezz’ora avendo cura di effettuare un’ottima doratura. Otterrete così una torta croccante dal cuore morbido, di piacevole aspetto, gradita al palato dei vostri piccoli e sicuramente più appetibile dei due cibi proposti separatamente!

Sono piccoli accorgimenti che io imparo ogni giorno osservando i mie bimbi durante il pranzo cercando sempre di adattare ciò che debbo cucinare ai loro gusti che non riguardano solo il palato, ma anche l’olfatto e la vista; ed è così che anche io CRESCO professionalmente con loro!!!

A presto, Iaia

Share

Sorrisi, colori… aspettando il Natale

di Cristina Proietti, Asilo Monsignore Antonino Spina

bambini-nataleBuona settimana a tutti,eccoci di nuovo qui’,

sono Cristina la cuoca dell’asilo Monsignor Spina di Selva Nera. E’ passato un po’ di tempo e i risultati si cominciano a vedere, i bambini hanno finito l’inserimento e sono più sorridenti e allegri.

E’ un vero piacere all’ora di pranzo vederli tutti seduti e zitti mentre aspettano la mia entrata nella loro classe con il carrello della pappa. Come metto piede scatta un urlo… “EVVIVA ARRIVA LA PAPPA!” Devo dire che sono molto in contatto con i bimbi, soprattutto con le classi dei medi e dei grandi. Infatti la cucina è posizionata tra la porta di entrata delle classi, quindi quando devo uscire dalla cucina sono obbligata a passare tra di loro. Spesso mi corrono dietro chiedendomi i “BICCOTTI” oppure qualcuno mi chiede….

CHISSINA…oggi mi fai la PASSA?

Tra poco sarà Natale e i bimbi sono già indaffarati con le loro piccole mani a colorare fare disegni e piccole opere d’arte.

Quanto sono belli tutti impiastricciati di colori e farina. Ora devo salutarvi, vi auguro un Natale pieno di colori e serenità, e un anno nuovo spumeggiante e scintillante.

L’asilo nido Monsignore Antonino Spina è su Google+

Share

La routine del pranzo

di Cristina Di salvo, Asilo Nido di Val Cannuta

Salve a tutti il mio nome e’ Cristina Di salvo, sono la cuoca dell’ Asilo nido Val Cannuta.
Mi piace molto il mio lavoro , non solo perche’ amo cucinare ma soprattutto perche’ mi trovo a contatto con i bambini .
Inizio alle 7.00 del mattino ad organizzare la giornata , consultando il nostro menu e iniziando con il preparare  la colazione.
A seguire c’è la preparazione del pranzo.
Per i piccoli ospiti del nido preparo tutto al momento
facendo attenzione alla loro dieta ed alle eventuali variazioni da fare, dovute ad intolleranze o allergie
Sapere che i bambini mangiano volentieri quello che preparo mi da molta soddisfazione soprattutto per aver contribuito a rendere la giornata serena e soddisfacente, poiche’ il pranzo nel nido rappresenta un momento fondamentale della nostra routine.

A presto
Cristina Di salvo

Val CannutaM2 è su Google+

Share

La pappa di “Shrek” – come cammuffare le verdure

di Ilaria Pacini, Asilo Nido Min. della Difesa

Buongiorno,eccomi nuovamente qui con voi;
sono Iaia e nei giorni passati riflettevo sul fatto che ai miei bimbi,alimentarmente parlando,non gli piace molto il colore verde,non solo al nido,ma anche a casa!!!
Ho provato a presentarglielo come il colore della”pappa di Shrek” che aiuta a diventare alti e forti, ma non ho riscosso un gran successo e così ho pensato di proporgli la “pappa del contadino”…Volete sapere di cosa si tratta? Bene mamme e papà carta e penna:

RICETTA

Mondate accuratamente ogni tipo di verdura che volete far mangiare ai vostri piccoli,
Ponetele in un tegame alto aggiungendo olio ex. d’oliva, sale q.b., odori, un barattolo di pomodori pelati e un bicchiere d’acqua;
Fate cuocere il tutto a fuoco lento e a cottura ultimata,
frullate la salsa molto accuratamente finchè non otterrete un composto cremoso di un bel colore “rosso chiaro”;
a questo punto condite la pasta con la salsa ottenuta,
spolverate con il parmigiano e voilà il gioco è fatto…i vostri bimbi mangeranno con gusto ogni verdura perchè il fastidioso verde, sarà sostituito dall’amato rosso della pasta al pomodoro! I miei piccolini hanno gradito molto la pasta del contadino, quindi io sono soddisfatta anche perchè è stato un altro piccolo passo per “crescere insieme”.
A presto,Iaia

L’asilo Fiamme Gialle è su Google+

Share